martedì 4 febbraio 2014

Lazio: Proposta di legge M5S su criteri di selezione dei Direttori Generali ASL.



Nel giorno dell'insediamento di alcuni dei nuovi direttori generali delle ASL e degli ospedali laziali, considerate le inutili denunce in VII commissione, riguardanti l'ennesimo poltronificio firmato Zingaretti, il MoVimento 5 Stelle Lazio propone oggi ai cittadini un disegno di legge che vuole finalmente regolamentare seriamente (e non "alla Zingaretti") la selezione di queste persone che hanno in mano le nostre vite ed il nostro diritto a ricevere cure gratuite e di alta qualità. Partiamo dal testo base di una proposta di legge presentata dai Radicali nella scorsa legislatura. Introduciamo però molti nuovi elementi di partecipazione e valutazione dei cittadini, d’associazioni a tutela dei diritti dei malati e dei sindacati presenti nelle strutture sanitarie. Se un DG ha fatto male il proprio lavoro in passato, sulla base di dati incontrovertibili, non potrà essere selezionato. Abbiamo introdotto criteri più stringenti di valutazione dei risultati ottenuti nelle strutture  dove i candidati hanno precedentemente svolto attività e imposto requisiti come l'assenza di condanne. Sembra incredibile che sia ancora necessario specificare che un condannato o un incapace non possono dirige un'ASL o un ospedale ma nel Lazio di Zingaretti anche le cose più ovvie è meglio siano sancite dalla legge. La discussione è aperta su meetup Lazio: Ogni cittadino può inviare le sue proposte migliorative al testo base della proposta di legge. http://bit.ly/1lymjtV
Davide Barillari